Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2019

“Fragile come il silenzio”: intervista a Giulia Mancini

Oggi torno a intervistare l'autrice Giulia Mancini, che tempo fa è stata mia ospite per una chiacchierata sui suoi libri (qui l'intervista). Avevo avuto modo di apprezzare la sua scrittura soprattutto per i romanzi a tinte rosa, mentre oggi vi parlerò del primo romanzo della serie dedicata alle indagini del commissario Sorace, quindi un genere completamente diverso.

Maria Mazzocchia presenta “Closer”

Ripartono oggi i post in cui do la parola agli autori per raccontare le loro opere. La prima presentazione del 2019 è di Maria Mazzocchia che ci parlerà della sua storia intitolata “Closer”. 

Dove osano i self #3 - Come migliorare la descrizione del libro (parte 2)

Nella puntata precedente di questa rubrica vi ho parlato di possibili migliorie da fare alla descrizione del libro sui siti di vendita, soprattutto in relazione alla trama (o più in generale, il contenuto) e a tagline e logline. Oltre a questo, possiamo considerare altre aggiunte per arricchire la descrizione e invogliare i lettori ad acquistare il libro.
Citazioni Spesso un piccolo stralcio del libro, soprattutto se si tratta di narrativa, colpisce più della stessa trama. Amazon (e gli altri store) permettono di visionare l'anteprima e anche di scaricarla, però vogliamo mettere l'immediatezza di leggere qualche riga direttamente sulla pagina di vendita?

In questo modo un possibile acquirente si fa anche un'idea dello stile dell'autore, del suo modo di raccontare.

“Tra l'ombra e l'anima” - Approfondimenti

Scrivere una storia è un'esperienza emozionante e travolgente, non smetterò mai di dirlo. Ma vogliamo parlare della gioia di sentirne parlare dai lettori? Ebbene, oggi sono felice di presentarvi alcuni approfondimenti dedicati al mio romanzo appena uscito, per i quali devo ringraziare due amiche autrici e blogger, Giulia Mancini e Nadia Banaudi.
Entrambe hanno colto con grande sensibilità gli aspetti più importanti della storia e con la generosità che distingue entrambe hanno dedicato spazio sui loro blog per parlarne.
Vi invito senza indugi a leggere i post pubblicati sui rispettivi blog:
Liberamente Giulia - Recensione di Giulia ManciniSvolazzi e Scritture - Intervista di Nadia Banaudi

Dove osano i self #2 - Come migliorare la descrizione del libro (parte 1)

Benvenuti alla seconda puntata di questa rubrica dedicata al fai-da-te nel campo della pubblicazione.

L'argomento di oggi è la descrizione del libro da inserire sugli store online, ovvero il corrispondente della quarta di copertina nei cartacei. Banalmente si tratta della presentazione del contenuto del libro, quindi della sinossi. Tuttavia al giorno d'oggi una semplice sinossi non basta più se si vuole essere competitivi, ovvero se vogliamo che il nostro libro spicchi in mezzo a tantissime altre proposte. Per questo gli autori hanno cominciato a inserire in quest'area molte altre informazioni e dei veri e propri blurb, paragonabili alle fascette pubblicitarie dei cartacei, per invogliare all'acquisto. Ma andiamo con ordine.

“Tra l'ombra e l'anima” è disponibile

Sono felicissima di annunciarvi che il mio nuovo romanzo è disponibile da oggi in esclusiva su Amazon. Chi lo ha prenotato nel periodo di preordine (grazie per la fiducia!) dovrebbe averlo già ricevuto, mentre chi volesse acquistarlo (in ebook o cartaceo) lo trova qui:
Ebook: Amazon.itCartaceo: Amazon.it L'ebook è inoltre disponibile gratuitamente per chi ha l'abbonamento Kindle Unlimited.

Come già vi ho raccontato, “Tra l'ombra e l'anima” è la seconda edizione del mio primo romanzo (completamente riscritto), pubblicato dieci anni fa con il titolo  “I Custodi del Destino” e da tempo fuori catalogo.

Chi volesse leggere gratuitamente i primi capitoli può scaricare il pdf, oppure sfogliare l'anteprima di Amazon in fondo al post.

3 parole guida per il 2019

Ed eccoci arrivati al 2019. Dunque, prima di tutto tanti auguri a tutti quelli che passano da qui!
Come è più meno consuetudine da alcuni anni a questa parte, inizio il nuovo anno con tre parole-chiave che vogliono essere dei propositi per i mesi a venire ma anche delle linee guida per i progetti futuri. L'idea è presa dal blog Pennablu di Daniele Imperi.

Quest'anno ho scelto tre verbi, non so esattamente perché, forse per il senso di azione che trasmettono.