Passa ai contenuti principali

Libri, editoria e scrittura: 15 cose che mi piacciono

Nei commenti di chi passa da qui, ma anche in giro per la rete, si osserva tanta rabbia e frustrazione tra noi che scriviamo. Il mondo editoriale continua a deluderci, mentre ci vengono sbattuti in faccia i successi di chi chiaramente non meriterebbe nessuna attenzione. Accanto a ciò noto però anche la speranza e la volontà di chi vorrebbe fare qualcosa di concreto perché le cose cambiassero, così  come osservo solidarietà e discussioni costruttive che si scatenano tra chi non si vuole arrendere allo stato delle cose.


Tempo fa avevo scritto il post Mondo editoriale & scrittura: 15 cose che non mi piacciono... che nel frattempo sono diventate molte di più. Oggi però voglio spazzare via il pessimismo e la delusione con 15 cose che mi piacciono del mondo della scrittura, dei libri e dell’editoria.

1)  Mi piace la solidarietà tra scrittori e aspiranti scrittori. Incontrare sul web o dal vivo altri come te per confrontarsi e trasmettere impressioni e idee, e sentirsi un po’ come la Compagnia dell’Anello in cerca di un Editore. 

2) Mi piacciono i siti, i blog e i forum che condividono informazioni ed esperienze nel mondo dell’editoria, che stilano elenchi di case editrici risparmiandoti molto tempo ed energie (anche se controllare di persona è sempre importante). 

3) Mi piacciono siti che ti mettono in guardia dalle fregature (come http://scrittorincausa.blogspot.it), che non hanno paura di dire le cose come stanno, anche andando controcorrente, e che ti aiutano nel concreto spiegando cosa aspettarsi da un contratto di pubblicazione. 

4) Mi piacciono gli ebook. Mi piace la promessa che contiene l’editoria digitale di diffondere in larga misura i testi scritti e la possibilità di salvaguardare gli alberi stampando di meno su carta.

5) Mi piace immergermi nella lettura di un libro fino a dimenticare dove sono e non sentire più nulla intorno.

6) Mi piacciono i libri che ti cambiano la vita, quelli che restano nel tuo cuore molto tempo dopo che li hai finiti e che hanno saputo indirizzare persino il tuo modo di vedere le cose.

7) Mi piacciono i veri librai. Non i commessi dei grandi bookstore, ma i proprietari di piccole librerie che quando interpellati sanno dirti tutto di un autore o di un libro.

8) Mi piace passare ore a commentare (spulciare, studiare, sottolineare) un libro con qualcun altro fissato come me.

9) Mi piace aggirarmi per i corridoi delle librerie, sfogliare, annusare, toccare i libri, fino a farmi ispirare da quello che acquisterò.

10) Mi piace navigare sui siti di acquisto on-line di libri, leggere le recensioni e i commenti della gente, lasciarmi consigliare e risparmiare la fatica di andare in giro.

11) Mi piacciono i lettori dei miei libri quando mi dicono cosa gli è piaciuto e cosa no.

12) Mi piace quando un’idea per un romanzo mi colpisce, mentre penso a tutt’altro.

13) Mi piace lasciarmi trascinare dalla scrittura di una storia.

14) Mi piace il potere terapeutico della parola scritta: scrivere e sentirsi davvero bene.

15) Mi piace avere l’impressione di conoscere bene i personaggi dei miei romanzi, come se fossero davvero vivi.

Anima di carta

Commenti

  1. condivido a ti faccio tantissimi complimenti per ciò che hai saputo creare nel tuo blog.
    Ti leggo sempre e apprezzo tanto.
    Sì la frustrazione è tanta, personalmente in questo momento penso ancora che sia possibile per me farcela, laddove farcela significa pubblicare con un buon editore, laddove buon editore significa non una tiratura di 250 copie, nè EAP. Di sicuro il mondo editoriale riserva sorprese speriamo anche belle, non solo tramvate. Adoro le piccole librerie indipendenti, e immergermi in un buon libro è sempre uno dei piaceri più grandi della vita. (E poi parlarne confrontarsi). Ti ringrazio per questo posto che metti a disposizione di tutti noi. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono queste quindici cose (anche se sono ancora legata alla carta e l'ebook lo vivo più come una maledizione ineluttabile che come una conquista...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La carta ha un suo fascino e posso capire quello che dici. Però penso che col tempo gli ebook ci sembreranno la soluzione più logica e naturale per leggere dei testi, così come oggi abbiamo quasi dimenticato che vuol dire scrivere a penna... infatti la mia calligrafia è diventata bruttissima :(

      Elimina
  3. Mi piace guardare la mia libreria costituita da libri di carta e guardandola rivedere pezzi della mia vita, risentire le emozioni di certe letture, di ogni libro ricordo il quando, il come, il dove.
    Mi piaciono le librerie di catena, dove posso passare ore prima di scoprire il libro giusto per me, nell'anonimato più assoluto.
    Mi piacciono gli editori che sanno avere un rapporto personale con i propri autori.
    Mi piacciono gli autori che sanno parlarmi di loro stessi e non solo di altri.
    Mi piace la scrittura come cammino di ricerca.
    Mi piacciono i libri perché sono frammenti di vita che entrano dentro di me senza troppo rumore e alcuni ci rimangono per sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido tutto, soprattutto la scrittura come cammino di ricerca e i libri come portatori di memorie...

      Elimina
  4. Bello bello bello questo post!!!
    Un po' di speranza finalmente ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!! a volte bisogna sforzarsi di guardare al positivo :)

      Elimina
  5. D'accordo coi quindici punti, sebbene non mi piacciano le liste ^^

    RispondiElimina
  6. Anche a me piacciono queste cose.

    RispondiElimina
  7. Invitación
    Yo soy brasileño, y tengo un blog, muy simple.
    Estoy lhe invitando a visitar-me, y se posible, seguimos juntos por ellos.
    Fuerza, Alegría y Amizad.
    Ven acá, y deja un comentário, para YO, seguí en su blog con facilidad.

    Yo, estoy te seguyendo.
    Abrazos, del Brazil.

    www.josemariacosta.com



    RispondiElimina
  8. Ottima lista. Sono tutte cose molto sagge!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se commenti per la prima volta, ti consiglio di:
1) accedere all'account con cui vuoi firmarti
2) ricaricare la pagina
3) solo allora inserire il commento.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
(Ti prego di non inserire link, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!)