Marialuisa Moro presenta “Un passato scomodo”



L'autrice che oggi è mia ospite è Marialuisa Moro, che ho intervistato tempo fa a proposito del suo romanzo “Delitti Artici”. Trovate qui l'intervista: “DELITTI ARTICI” - INTERVISTA A MARIALUISA MORO
Da pochissimo è uscito il sequel di quel romanzo, e proprio di questa sua recente storia ci parlerà oggi Marialuisa in questa presentazione.

Sinossi

Un anello emerso dal fango, morti sospette, macabri ritrovamenti. Tra vari colpi di scena, l'agente Mina Halvorsen si tuffa in un'ossessiva indagine personale che la riguarda da vicino. Inganni, silenzi e verità storpiate riveleranno un passato devastante e sarà nel più brutale dei modi che Mina conoscerà la verità, a scapito della sua stessa vita.


Eccomi al terzo libro di quella che potrei definire ormai una trilogia norvegese, benché all'inizio non fossi partita dall'idea di crearne una.
Il primo, PUZZLE, ispirato dal mio primo viaggio in Scandinavia, tratta di un serial killer denominato il macellaio di Gjesvaer, data la sua abitudine di trattare le vittime. Nel secondo, DELITTI ARTICI, diventa protagonista il commissario che ha risolto il caso di Gjesvaer. Il cupo Stig Olsen, duramente provato da vicende familiari, si trova invischiato in un caso “satanico” da ogni punto di vista, in cui diventa egli stesso vittima designata. Nel terzo, UN PASSATO SCOMODO, la parte principale spetta a Mina Halvorsen, la poliziotta che ha avuto con lui una turbolenta relazione finita male. Qui, un insieme di circostanze costringe Mina a frugare nel suo ambiguo passato, e sarà nel più atroce dei modi che verrà a sapere la verità, a scapito della sua vita. 
I tre libri sono autoconclusivi e possono essere letti anche in ordine diverso. 
Buona lettura!

Marialuisa Moro

Incipit

“Ti reputavo più intelligente. Avevi le dritte per trovarmi molto prima, ma il tuo cervellino ha fatto cilecca.”
   Sono già pentita di aver accettato di fare questo viaggio nella contea di Nordland con Ruth, ma è così insistente, quando ci si mette. 
   “Se fosse stato per te, sarei bruciato là dentro!”
   Un paesaggio splendido scorre dietro il finestrino, una natura quasi incontaminata: le montagne, il mare e i prati fioriti brillano sotto il sole di maggio. Eppure, tutto mi lascia indifferente: il mio animo è cupo, irrequieto.
   “Per una persona di normale intelligenza, non era difficile capirlo. Ma non ci sei arrivata. La solita donnetta limitata.”
   Le ultime parole di Stig Olsen, risalenti a più di due mesi prima, mi feriscono, acute e pungenti come lance. Oh, no, non me ne posso liberare! Sono infelice da morire e se ne accorgono tutti, tutti! Io vorrei tenere tutto per me, e invece…

Ebook o cartaceo in vendita su: Amazon

Commenti

  1. Un'autrice di thriller molto prolifica, complimenti per questa nuova uscita Maria Luisa!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
Ti prego di non inserire link o indirizzi e-mail nel testo del commento, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!

Info sulla Privacy

Policy Privacy di Google per chi commenta con un account Blogger o Google+