Passa ai contenuti principali

Trovare idee per un guest post

Come sapete, questo blog è aperto a chiunque abbia qualcosa da dire nell'ambito degli argomenti scrittura, libri o editoria, e mi fa sempre piacere poter ospitare altri blogger o autori.

Spesso però capita che ci si intenda poco su cosa è un guest post, oppure succede che qualcuno mi dica: "Mi piacerebbe scrivere un articolo, ma non so di cosa parlare".

Un guest post andrebbe visto prima di tutto come un'opportunità per chi scrive di farsi conoscere, dimostrare come scrive e farsi pubblicità come autore, ma in modo indiretto. L'autopromozione e l'autoreferenzialità vanno tenute fuori dall'articolo, che deve avere lo scopo di comunicare qualcosa a chi legge, essere utile o anche solo esprimere un'opinione, un'idea.
Basta pensare a questo: ciò che sto scrivendo, lo leggerei? Molte proposte che mi sono arrivate, le ho dovute rifiutare proprio perché io per prima, incontrando l'articolo su un altro blog, non lo avrei letto.

Quali potrebbero essere dei temi validi, in questo senso?

Come promuovere un libro

Cosa avete imparato dalla vostra esperienza, sia che siate autori self o vi appoggiate su un editore? C'è sempre molto da dire su come farsi pubblicità. Ci siano tanti consigli in giro, ma promuoversi in modo intelligente e far emergere il proprio romanzo non è una cosa facile. Si può impostare l'articolo anche sulla base di ciò che non va fatto o spiegando gli ostacoli che avete trovato. Se ne sentono di tutti i colori in giro, su queste cose...

Come pubblicare un libro

Anche qui le variazioni sul tema sono tantissime, dalle trappole da evitare ai consigli per trovare un buon editore. Potete raccontare la vostra esperienza, cosa ne avete tratto, come può essere utile ad altri aspiranti scrittori. L'importante è restare nei limiti della correttezza e non fare nomi, che metterebbero voi e me nei guai!

Guide pratiche alla pubblicazione fai da te

Confronto tra le varie possibilità di self-publishing. Quali passi compiere in concreto. Costi, valutazioni obiettive o anche personali. Come formattare, organizzare, ecc. C'è tanta fuffa in giro su questo oppure guide a pagamento. Perché non scrivere qualcosa che aiuti un autore a procedere passo dopo passo?

Il mondo dell'editoria

Siete esperti della realtà editoriale e di tutto ciò che gira intorno a essa? Conoscete tutte le meccaniche, le dinamiche, e via dicendo? Potreste parlarne in un articolo, che sia di conoscenza, denuncia o semplicemente improntato a dare dei suggerimenti.

Tecniche narrative, scrittura creativa

Qui l'articolo diventa più impegnativo, ma le possibilità sono ampie, perché gli argomenti di cui parlare sono tantissimi. Si possono approfondire anche aspetti specifici con esempi, spiegare come usare determinate regole, o prendere in considerazione temi poco sfruttati. Si potrebbe parlare per anni di queste cose. Certo si deve possedere la conoscenza adeguata o documentarsi, ma ne vale la pena anche per noi stessi. Si possono anche trattare temi generici di scrittura creativa: come costruire una trama, un personaggio, un'ambientazione, come fare ricerche, ecc.

Cosa ho imparato dal romanzo che ho scritto

Di solito chi mi propone un guest post è un autore che ha appena pubblicato. Ci si potrebbe domandare cosa si è tratto da quest'esperienza, a tutti i livelli, cercando sempre di restare concentrati sull'obiettivo di essere utili a qualcuno. Una volta su Facebook una persona mi ha parlato con grande entusiasmo del suo romanzo, dicendo che presentava degli aspetti innovativi e univa filoni diversi. Io le ho detto: "Perché non scrivi un articolo su questo?". Sarebbe stata un'ottima riflessione letteraria. Lei è stata contenta della proposta, ma dopo mesi ancora non ha scritto nulla.

Analisi di romanzi (classici e non)

Si può imparare tantissimo da un romanzo, perché non farne argomento per un post? Ovviamente è importante scegliere un'opera conosciuta da tanti per poter fare esempi comprensibili. Facendo a pezzi una storia si possono notare trucchi, strutture, tecniche narrative e tanto altro che risulta poi utile per chi scrive. Meglio ancora se poi si tratta di un romanzo che ci piace molto.

Consigli per chi scrive romanzi di genere

Se conosciamo bene un certo tipo di storie (gialli, fantasy, fantascienza, rosa... insomma ci siamo capiti), perché non parlarne? Quali sono i tratti caratteristici di questi romanzi? I temi normalmente affrontati? Gli schemi solitamente adottati nella narrazione? Dove documentarsi?
Poi, un articolo che mi piacerebbe davvero leggere (e non sarei in grado di scrivere) sarebbe qualcosa di finalmente chiaro sui tanti tipi di generi e su cosa li distingue, una specie di mappa definitiva.

Approfondire un autore

Avete letto tutto ma proprio tutto di un certo autore? Quindi avrete molto da dire sulle sue opere. Perché non farne un bell'articolo?

Approfondire un tema letterario

Al di là del genere che può accomunare certi romanzi, ci sono anche dei temi o delle figure che spesso tendiamo a privilegiare leggendo. Si potrebbe vedere come sono stati trattati da vari autori, anche nel corso del tempo. Qualcosa del tipo: "La figura del detective tormentato dall'800 a oggi".


Si deve ricordare anche che se un argomento è stato da trattato da qualcuno in rete, si può sempre usare un punto di vista diverso, si può approfondire qualche aspetto.

Scrivere un articolo è più impegnativo rispetto al farsi fare una recensione, è faticoso e richiede più tempo. Però è un biglietto da visita da non sottovalutare. E a proposito di questo, è importante capire che, proprio perché ci rappresenta, deve essere scritto al meglio. Nessun blogger che vi ospita si sobbarcherà l'onere di fare un editing del testo, quindi è bene che sia ben curato e senza errori quando lo inviate. Sarà il testimone della qualità della vostra scrittura.

E non dite che non sapete cosa scrivere, la prossima volta, eh?

Commenti

  1. Anche io ho messo in chiaro due punti riguardo i guest post, citando anche il fatto che poi l'articolo va curato, rispondendo agli eventuali commenti! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto ancora scrivendo la pagina relativa ai guest post, che pubblicherò presto. Personalmente, trovo che "non sapere di cosa parlare" non sia il massimo per uno scrittore

      Elimina
    2. Anche perché in quel caso è meglio star zitti :p

      Moz-

      Elimina
    3. Sono d'accordo con voi, ma a quanto pare la cosa è comune anche tra chi scrive. Tra l'altro mi sembra di notare che non a tutti fa piacere parlare di scrittura, più spesso il discorso cade sul'editoria, soprattutto in ambito lamentele...
      @Moz: E' giusto anche rispondere ai commenti, infatti. Forse non è così ovvio per chi non è abituato a scrivere sui blog.

      Elimina
    4. Non so, io mi sentirei in difetto se qualcuno commentasse qualcosa di mio e io non gli rispondessi...

      Moz-

      Elimina
    5. Avete ragione, ma vi assicuro che si può sbagliare anche in buona fede. Io l'ho fatto con il mio guest post sul sito di Daniele: era la prima volta, e non avendo letto le regole ho pensato giusto trattenermi dal rispondere ai commenti perché in fondo "non ero a casa mia", perciò non dovevo rubare troppo spazio. Quando ho scoperto che invece rispondere ai commenti è normale e giusto, proprio come in una normale conversazione, mi sono scusata. Meglio tardi che mai...

      Elimina
  2. In questo settore c'è solo l'imbarazzo della scelta, anche solo rimanendo nell'ambito delle tecniche di scrittura. Ad esempio, la tua proposta di stendere una mappa sui generi è molto interessante, si potrebbero fare dei diagrammi a ragno (brrr...) facendo addirittura dei collegamenti. Però è un lavoro improbo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sarebbe molto interessante, peccato appunto che sia un lavoro lungo e impegnativo, come dici. Magari si potrebbe fare mettendo insieme più persone.

      Elimina
  3. Mi piacciono molto questi tuoi suggerimenti, in particolare l'analisi di romanzi e i consigli a chi scrive letteratura di genere (ottimi non soltanto per il guest post!). Certe volte sembra che tutti gli argomenti siano già stati trattati, ma non è affatto così. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, sono argomenti che si possono trattare sotto tanti aspetti e c'è sempre la possibilità di personalizzarli con le proprie esperienze. Anche l'analisi di romanzi presenterebbe infiniti spunti, non solo per post guest come hai detto.

      Elimina
  4. Bello questo post e ottima idea :)

    Io, nonostante abbia scritto delle linee guida, continuo a ricevere proposte di guest post indecenti: ossia, scrivo 4 cretinate e mi becco il link.

    Ad agosto programmo anche io un post del genere e ti cito. Sono belle idee, ad alcune non avevo pensato, tipo la figura del detective nei libri dall'800 a oggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Le tue linee guida mi sono state molto utili per capire cos'era un guest post, perché sono davvero chiare. Infatti, non capisco cosa ci sia da fraintendere...
      Per quanto riguarda poi le figure nei romanzi, c'è solo l'imbarazzo della scelta e naturalmente un po' di documentazione, ma anche quella non è un'attività di certo spiacevole per chi ama i libri :)

      Elimina
    2. Infatti non c'è nulla di strano da capire, ma dalle proposte che arrivano capisco che non le hanno nemmeno lette, visto che ho scritto che accetto guest post solo da chi conosco e da chi ha già commentato nel blog :D

      E questo a causa di un guest post scritto da un fake mesi fa...

      Elimina
  5. Interessante come sempre. Ma io mi sento in difetto sull'argomento guest post, del tipo "chi sono io per dire agli altri come si fa?" Non avendo ancora concluso nulla di solido ed essere nel bel mezzo della tormenta. Semmai sono io qui a imparare. Anche perchè dei primi 4 argomenti proprio non so, e su analisi di romanzi, autori e generi avrei difficoltà perchè leggo molte cose diverse...Come mi disse uno psicologo del lavoro un decennio fa, sono una persona poliedrica e questo può essere un gran difetto. sigh sigh.

    RispondiElimina
  6. Grazie, Barbara. Comunque un guest post non deve per forza dire "come si fa" qualcosa, ma anche raccontare un'esperienza che possa essere utile ascoltare, esprimere un'opinione o un dubbio. Poi le persone poliedriche hanno di certo il pregio di conoscere tante cose e di poter fare parallelismi, no? Quando avrai voglia di scrivere un post, in ogni caso, sarò felice di ospitarlo!

    RispondiElimina
  7. Mi piacerebbe scrivere un guest post sulla scrittura teatrale, che pratico da un vecchio laboratorio di Drammaturgia che mi ha cambiato la vita. Potrebbe essere interessante per te?
    Luz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, certo, è un argomento decisamente interessante!

      Elimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se commenti per la prima volta, ti consiglio di:
1) accedere all'account con cui vuoi firmarti
2) ricaricare la pagina
3) solo allora inserire il commento.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
(Ti prego di non inserire link o indirizzi e-mail, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!)