Anima di carta compie 10 anni


Dieci anni! Una cifra che fa una certa impressione, un'occasione che varrebbe la pena di celebrare. Mai come in questo periodo però la mia voglia di festeggiare è davvero scarsa. Ahimè! Dopo un luglio da dimenticare e un'estate nel complesso più stressante che rilassante, stento parecchio a riprendere il controllo del blog e delle attività in rete in generale.

Tuttavia, mi sono detta che dieci anni non possono passare sotto silenzio (così come mi piacerebbe fare con i miei cinquant'anni tra poche settimane!). E dunque la ricorrenza merita almeno una riflessione non tanto sul passato come ho fatto lo scorso anno, quanto sul futuro.
Ovvero, come sarà la prossima stagione del blog?

Il grande proposito: scrivere meno

Sembra che si legga poco ultimamente, vero? Sarà che la gente si collega spesso a Internet con gli Smartphone, sarà che si va sempre di corsa e con poca voglia di perdere tempo. Ebbene, capita anche a me di provare una certa insofferenza per i post lunghi, benché continui a essere convinta che essere esaurienti e approfondire un argomento resti una prerogativa importante per un blog.

Comunque sia, il mio proposito numero uno per il futuro è scrivere testi più brevi, più scorrevoli, se necessario suddividere gli argomenti o gli articoli in più puntate. In pratica, mi leggerete di meno, con una frequenza ridotta e post più corti.

Meno presenza in rete

L'idea di scrivere di meno si accompagna anche a una ulteriore diminuzione della mia presenza sui social e nella blogosfera. Una decisione che ho preso mesi fa e della quale continuo a essere convinta. C'è una vita reale che mi chiama in maniera sempre più pressante, per motivi non sempre felici ma poco importa.

Di cosa parlerò?

  • Spero di riprendere presto la serie di post di consigli pratici sul self publishing, perché sono temi che in questo periodo mi stanno molto a cuore.
  • Vorrei anche proporre nuove interviste, agli autori che leggo e agli addetti ai lavori in campo editoriale.
  • Ho in mente anche alcune riflessioni sulla scrittura, riprendendo l'ispirazione di un tempo, ovvero gli argomenti più tecnici della scrittura creativa, ma visti da un punto di vista più personale.
  • Ci sarà ancora uno spazio per gli autori, ma vorrei modificare l'appuntamento delle presentazioni di libri, magari con qualcosa di più accattivante.

E la scrittura che posto avrà?

Il mio 2019 finora non ha portato molto di positivo nella mia vita, anzi. Ciò nonostante sono riuscita a mantenere in caldo il romanzo che sto scrivendo, forse grazie al bisogno di evadere. E dunque, non mancherò di tenervi aggiornati su questo progetto.

Un regalo solo rinviato...

Mesi fa avevo pensato a un nuovo ebook scaricabile gratuitamente dal blog, ma non c'è stato davvero il tempo di prepararlo. Mi riservo quindi di rimandare questo regalino per i miei lettori. Prima o poi arriverà!

Per ora è tutto, fatemi sapere se avete suggerimenti per la prossima stagione di Anima di carta.
E a proposito: ben ritrovati!

Commenti

  1. Ciao MT e bentornata! Lo vedi che i 50 anni ti portano saggezza? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gabriele, ben trovato a te! Ahah :D Saggezza non so, ma per molti versi sono meglio dei 20 anni, questo è sicuro!

      Elimina
  2. Dieci anni sono un traguardo che pochi blog riescono a raggiungere, quindi sicuramente tante felicitazioni e buon "blogheanno"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Ariano! Stento a capire come sono arrivata a dieci anni, ma forse varrà la pena di non mollare e vedere cosa ci riserva il futuro dei blog ^_^

      Elimina
  3. Auguri per i 10 anni e per tutto il resto. Neanche io riesco a scrivere post brevi, ma poi dipende sempre da ciò che devi scrivere. Un esperimento con post più brevi e scorrevoli ti dirà se hai preso la direzione giusta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele ^_^
      Sì, non sono convinta fino in fondo che riuscirò nell'intento di scrivere post brevi, ma sono in vena di fare esperimenti.

      Elimina
  4. 10 anni di blog? Complimenti!
    I post lunghi non ti piacciono? Io ormai li scrivo solo così: acc! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marco! I tuoi post si leggono sempre volentieri, così come quelli di tanti altri blogger. La mia era una generalizzazione e soprattutto un proposito per me stessa, ovvero essere meno prolissa!

      Elimina
  5. Complimenti altri anni (elevati a n) di scrittuara creativa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Spero di reggere ancora per altri anni, vincendo la stanchezza che ogni tanto fa capolino ^_^

      Elimina
  6. Ti ho pensato giusto stamattina, quando mi sono capitate sotto il naso un paio di vignette di Snoopy scrittore, ricordi che ti ho scoperta tramite lui?
    Dieci anni sono tanti, e spero davvero che tu sia qui a scrivere ancora tra altri dieci. Post lunghi o corti non importa, ogni giorno o quindicinale nemmeno, l'importante è scrivere. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara! Anche io ti ho pensata proprio qualche giorno fa, anzi ti penso ogni volta che mi capita sott'occhio la tazza di Webnauta!
      Sì, l'importante è scrivere e soprattutto avere voglia di farlo.

      Elimina
  7. Mi unisco anche io agli auguri per i dieci anni di Anima di Carta ^_^ .

    RispondiElimina
  8. Dieci è un bel numero, tondo, mi piacciono i numeri tondi. E sarà tondo anche il numero cinquanta che è un bel numero anche quello. I post brevi possono essere una buona idea per il blogger e anche per chi legge, pensa che io scrivo quasi sempre post piuttosto brevi per la mia cronica mancanza di tempo...
    Riguardo a vivere più nella realtà che sul web lo trovo più che giusto, è importante essere meno connessi e riconnettersi con la tua vita. Questo 2019 sembra un anno difficile per molti, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Correggo ...riconnettersi con la propria vita.

      Elimina
    2. Grazie Giulia :* Vero, purtroppo questo 2019 è stato un anno difficile per tanti. E' inevitabile che ciò che succede nella vita reale ci condizioni pesantemente anche in quella virtuale. Spero che il resto dei mesi vada meglio e porti anche più tempo e voglia per dedicarsi al blog e alla blogsfera in generale.

      Elimina
  9. Comincio col farti gli auguri, Maria Teresa. 10 anni di blog rappresentano un traguardo non da poco.
    L'unico suggerimento che mi sento di darti è di seguire la tua strada.
    Post brevi? Se è ciò che senti di dover fare, andranno benissimo.
    Post lunghi? Stesso discorso.
    La vita non può essere circoscritta a un riduttivo 24/7 connected.
    In bocca al lupo per tutto e su con la vita ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Calogero, per gli auguri e per i tuoi suggerimenti, che accolgo in pieno. La libertà interiore è una gran cosa, da applicare in modo particolare quando non ci si sente al 100%.

      Elimina
  10. Bentornata! Il tuo programma per il blog mi sembra molto equilibrato. Sono sicura che riuscirai a dare a tutto un taglio personale, come sempre. Spero che ti aspetti un periodo sereno. :)

    RispondiElimina
  11. Bentornata !!! Leggo le tue riflessioni e non posso che trovarmi d'accordo. La vita reale è decisamente più proficua di quella virtuale. Senza nulla togliere alla trasformazione del mondo che si è avuta con il web e della quale continuo a rimanere un profondo estimatore.
    Poi sono convinto anche che i post brevi siano più incisivi di quelli lunghi. Leggevo che se scrivi una mail quando supera la 20 righe ci sono ottime probabilità che non verrà letta.
    Poi avrei anche un suggerimento per eventuali nuovi argomenti.
    I concorsi letterari ad esempio.
    Secondo me c'è un vero e proprio scandalo in giro e sono quasi peggio della piattaforma Rousseuau dei 5Stelle. Ovvero si fa vincere sempre chi si vuole e mai c'è trasparenza. A cominciare da IoScrittore (pessimo, truccato, poco chiaro etc.) al concorso della DeaPlaneta per esordienti. E chi ha vinto? La compagna di Gramellini, scrittrice e sceneggiatrice RAI da decenni. proprio esordiente dunque non era...
    Ecco, se a olte si parlasse anche qui di concorsi secondo me sarebbe un buon argomento da approfondire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite GR!
      Per i post o le mail brevi, mi trovi d'accordo. Bisogna fare i conti con l'approccio di tanti alla rete, poi ciò non toglie che si possano approfondire determinati argomenti in più tappe.
      I concorsi letterari sono di certo un tema attuale e interessante, e ti ringrazio per il suggerimento. Purtroppo io ne so pochissimo, perché me ne tengo lontana da molti anni. Quindi sono aperta a eventuali articoli di ospiti. Se tu stesso hai voglia di scriverne, ti ospito più che volentieri.

      Elimina
  12. Ciao Maria Teresa, auguri per il blog.
    In questo mondo virtuale che sembra così labile, 10 anni sono un gran traguardo.
    Secondo me dovremmo dedicarci prima di tutto alla vita reale perché questo poi ci permette di apprezzare anche il tempo connessi, che per me deve essere una percentuale minore.
    Finché torni a scrivere, come hai fatto con questo post, significa che hai la forza e la tenacia per curare il blog. Quindi non preoccuparti della frequenza e nemmeno quanto scrivi. Dividere un argomento in più post è un'ottima idea.
    Il suggerimento che ti posso dare è quello di scrivere articoli più incentrati sul romanzo che stai scrivendo così ci lavori su anche quando curi il blog senza accorgertene.
    Ho un debole per i tuoi romanzi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero Renato! E' vero, è un mondo labile, anche troppo. Tutto passa velocemente, anche le persone vanno e vengono. Ciò rende ancora più importante apprezzare le cose che invece resistono al tempo, a cominciare dai lettori.
      Al momento la mia voglia di dedicarmi al blog è scarsa, a causa dello stress accumulato nella vita ma spero di poter riprendere con un pizzico di entusiasmo. E ti ringrazio anche per il consiglio e per aver detto che hai un debole per i miei romanzi, lo apprezzo tantissimo!

      Elimina
  13. Congratulazioni Maria Teresa, dieci anni di parole serie e pacate che ti caratterizzano come un punto di riferimento per tutti noi. Un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Elena per queste belle parole, molto rincuoranti in un periodo simile. Un abbraccio a te!

      Elimina
  14. Complimenti 10 anni sono più di un traguardo, sono la dimostrazione di tante qualità che ti porti dietro e, come scrivi nel post, di quanto tu sappia restare connessa con la realtà. I tempi cambiano, quindi ti modifichi con loro. Post brevi e immediati saranno la giusta evoluzione della nuova Maria Teresa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nadia per le belle cose che hai scritto. I tempi cambiano, vero. Occorre adeguarsi e tentare di non perdere la voglia di portare avanti i progetti, in primo luogo questo blog. A presto.

      Elimina
  15. Come prima cosa un grandissimo abbraccio, Maria Teresa., e come seconda cosa buon compleblog. Gli auguri per gli anni te li farò in separata sede.
    Condivido quello che dici sull'eventualità di diradare le presenze, per non avere lo "stress da scadenza". Sto pensando di fare la stessa cosa anch'io, magari con un paio di post al mese anziché con un post alla settimana. Stare lontani dalla rete è un esperimento salutare in tutti i sensi, un po' come fare lunghe camminate: migliora l'umore e il tono muscolare, e diminuisce lo stress causato dall'interazione con commenti e persone non sempre gradevoli. Non sono del tutto convinta sulla stesura di post brevi, ma è un'opinione personale. Direi che "una via di mezzo" è la cosa migliore! ... e comunque sono anch'io in vena di sperimentazioni. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te, Cristina e grazie!
      Lo stress da scadenza è altamente deleterio, soprattutto quando il blog si va a inserire in una marea di altri impegni pressanti. La sfida è mantenere l'entusiasmo e non è facile, infatti io sono ancora alla ricerca di un buon compromesso.
      Capisco ciò che dici sulla lunghezza dei post, di certo la via di mezzo è auspicabile. Diciamo che "scrivere di meno" è più che altro un intento per me stessa.

      Elimina
  16. Auguri, cara M.Teresa, per il blog, ma soprattutto per tutto il resto, nella tua vita, compreso il compleanno importante che si avvicina.
    Ormai da un po’ ho ridotto la portata dei post, cerco di farli brevi e lasciarli intensi, per quanto possibile, dunque penso che la tua decisione sia giusta.
    A risentirci e rivederci presto e lunga vita ad Anima di carta! 🌹

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Marina <3 Penso che tu abbia trovato una misura giusta, sia come lunghezza che come frequenza. Mi ripropongo anche io di raggiungere un compromesso. Direi che nei blog è fin troppo facile lasciarsi andare e non aggiornare più... Quindi teniamo duro!

      Elimina
  17. Wow! Che traguardo :)
    Auguri in ritardo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Ilaria! Ma che ritardo, figurati! Con i miei tempi attuali, poi... sono io che sono in ritardo nel risponderti ^_^ Un abbraccio.

      Elimina
  18. Dieci anni sono davvero tanti... le mie più affettuose congratulazioni, Maria Teresa. Io direi: resta su quello che più ti si confà, ossia pubblicare utilità per chiunque ami scrivere. È ciò per cui iniziai a seguirti anni fa. Tu sai farlo benissimo. Dovrò nei prossimi mesi mettermi in pari col tuo ultimo romanzo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Luz per le congratulazioni, per quello che hai detto e per l'ottimo consiglio. Tornerò a scrivere presto di "cose utili" per chi scrive, anche perché sento l'impulso a farlo. Un abbraccio

      Elimina
  19. Non ricordo da quanti anni ti seguo. Almeno cinque di sicuro. Quindi anche se arrivato a metà percorso, non posso che dirti grazie per quanto hai dato a noi giovani matricole (giovani per dire :P). Grazie a te ho imparato tanto e ricordo ancora qualche mio commentone ai tempi delle lotte sul self. XD
    Qualsiasi strada sceglierai per i post futuri, saranno comunque una benedizione, qualcosa che servirà ancora per formare e approfondire tutti gli aspetti di quel che per noi è importante come l'aria: scrivere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te, Marco, troppo buono! E anche troppo modesto, visto che sono io ad aver imparato moltissimo da te e da tanti altri che ho conosciuto in rete.
      Tante cose cambiano con il tempo, ma io spero di riuscire a conservare la voglia di scrivere post e interagire con tutti voi, anche in tempi difficili.
      Grazie ancora ^_^
      (Dici bene che scrivere è importante come l'aria!)

      Elimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
Ti prego di non inserire link o indirizzi e-mail nel testo del commento, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!

Info sulla Privacy

Policy Privacy di Google per chi commenta con un account Blogger o Google+

POST PIU' POPOLARI