Passa ai contenuti principali

Intervista ad Antonietta Agostini

Ho conosciuto l’autrice che sto per presentarvi curiosando tra i siti che propongono recensioni di libri: il suo delizioso blog, La rubrica di Antonietta, mi ha colpito perché vi traspare un autentico amore per la lettura e la voglia di condividere questa sua passione.
Ma Antonietta Agostini è anche una scrittrice, autrice di due romanzi: “L’amore... che gran casino” e il suo seguito “L’amore... all’improvviso”, appena uscito. Di queste sue grandi passioni – la lettura e la scrittura – ci parla in questa intervista...


Antonietta, ci racconti come hai scoperto il tuo amore per la scrittura?
Nasce sin da quando ero molto piccola, nei ritagli di tempo che riuscivo a dedicarmi in assoluto silenzio alla scrittura, dopo la scuola, o la sera di nascosto, mi mettevo in camera, sola soletta e scrivevo, o almeno ci provavo. Scrivevo di tutto, pensieri ecc. poi ho provato a scrivere delle piccole storie che avessero un senso, e alla fine mi sono cimentata nello scrivere un vero e proprio romanzo. Ho ancora tutti i pezzi di carta messi da parte, e che custodisco con molto amore.

Com’è nata Marta, il tuo personaggio, protagonista di “L’amore... che gran casino” e di “L’amore... all’improvviso”?
Marta inizialmente era nata come un gioco, volevo scrivere la mia storia vissuta con il mio compagno attuale, per ricordare ogni momento passato con lui, poi invece, pensandoci bene mi sono detta “perché raccontare a tutti i fatti miei della nostra storia?”, così alla fine Marta è rimasta, ma con un mix di realtà e invenzione!

La storia di Marta è scritta in prima persona: ti identifichi in lei? O ci sono degli aspetti che vi differenziano?
C’è molto di mio in Marta, il carattere, il modo di relazionarsi con gli altri, di difendere le proprie amicizie, che per me proprio come lei, sono sacre! E soprattutto il modo di fantasticare sull’amore. Infatti proprio per questo ho deciso di scriverlo in prima persona, per far si che i miei pensieri ( Ossia quelli di Marta) sembrassero più realistici.

L’amore è al centro di questi due romanzi... che tipo di messaggio vuoi mandare a questo proposito ai tuoi lettori?
Per me l’amore è tutto, sono sincera, forse lo vivo diversamente dagli altri, nel senso che penso che l’amore non è sempre tutto rose e fiore, per me ha mille sfaccettature, a volte meravigliose, a volte catastrofiche. Perché secondo me non esiste l’amore perfetto, come quello che fanno vedere nei film! Ai lettori voglio solo far sapere il mio pensiero su questo sentimento. 

Ci racconti le tue esperienze nel mondo dell’editoria?

Pensavo andasse molto meglio sinceramente, e credimi sto ancora cercando di capire bene i meccanismi!

Per questo secondo romanzo hai scelto l’autopubblicazione... come sei arrivata a questa decisione?
Ho deciso di autopubblicarmi perché vorrei curare personalmente le mie opere, e farò lo stesso anche con il terzo romanzo che sto scrivendo. Trovo che sia più gratificante per me fare tutto da sola, anche perché alla fine se non hai alle spalle una casa editrice abbastanza grande, ti ritrovi lo stesso a dover curare i tuoi interessi, come programmare presentazioni e farti pubblicità.

Oltre che scrittrice, sei anche autrice di un bel blog dove recensisci libri: quali sono le storie che ti appassionano di più e quali pensi sia l’aspetto più importante in un romanzo?
Dedico tutta me stessa alla mia rubrica, non solo per me, ma anche per gli autori che mi danno la possibilità di recensire le loro opere, mi fanno entrare in qualche modo nel loro mondo, perché penso che ogni autore abbia un proprio mondo da far conoscere e lo fa esternando le proprie emozioni nei loro romanzi, riuscendo poi a trasmetterle ai lettori. Per me un libro per essere completo deve essere ironico, ricco di colpi di scena, e soprattutto non deve essere scontato. Adoro la scrittura di Sophie Kinsella e Fabio Volo, sono i generi che preferisco.

L'amore ... Che gran casino
di Antonietta Agostini
Aletti Editore
Marta è una venticinquenne libera e spensierata che passa le sue giornate con le sue inseparabili amiche, condividendo con loro tutto, soprattutto il suo disperato bisogno di trovare l'amore.
Finalmente trova il ragazzo dei suoi sogni, Leonardo. Ma quando tutto sembra andare bene tra di loro incontra Tommaso che le stravolgerà la vita e la sua storia d'amore. Si ritroverà di fronte a un bivio, scegliere fra due amori, mettendo in discussione anche le sue amicizie.

L’amore... All’improvviso
di Antonietta Agostini
Youcanprint
Marta finalmente vive la sua storia d'amore con Tommaso, una storia tormentata dalle sue solite insicurezze che la porteranno a fare continui passi sbagliati e per di più nella direzione opposta a quelli di Tommaso. Questa volta a distruggere la loro storia d'amore non sarà lei con i suoi sbagli, ma delle rivelazioni che la metteranno davanti a delle scelte difficili provocando in lei la paura di non riuscire ad amare ancora.
Sarà vero che l'amore a volte arriva così, all'improvviso? O forse, l'amore vero non esiste?

L’Autore
Antonietta Agostini nasce a Roma nel 1982, a Centocelle. Scrittrice per passione. Autrice del romanzo "L'amore...che gran casino" edito con Aletti Editore nel 2010. Le sue passioni sono il cinema, la musica, e gli animali. Adora Londra, e il suo sogno è di trasferirsi lì...
La sua passione per la scrittura nasce sin da quando era bambina, sempre con un foglio e una penna tra le mani pronta a scrivere tutto ciò che le veniva in mente, e custodisce ogni cosa scritta in un cassetto.

Per saperne di più visitate il suo blog: https://thebooksandcoffee.blogspot.it/


Commenti

  1. E' tanto giovane, spero non perda l'entusiasmo nonostante come dice lei il mondo dell'editoria non sia affatto confortante. In bocca al lupo e complimenti. Ilaria
    http://frolliniacolazione.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la bella intervista! :) E' davvero un peccato che il mondo dell'editoria sia così torbido, non permette ai veri talenti di emergere e blasona invece spesso quelle che poi si rivelano delle semplici bolle di sapone :( Ma speriamo in bene per il futuro!! :)
    A presto,
    Laura

    RispondiElimina
  3. A volte infatti la casa editrice sbagliata ti fa un pò scoraggiare, a me è successo così, non volevo neanche pubblicare il secondo. Poi un mio amico mi disse di Youcanprint, e ho deciso di provare, ora speriamo vada meglio della mia prima pubblicazione, lo spero davvero. E devo dire che anche la stampa è eccellente...lo consiglio a chi ha questo sogno di pubblicare, non conta se alle spalle ho una vera e propria casa editrice, per me credetemi è una vittoria anche così. Ieri mi sono arrivate le copie a casa...ho pianto per l'emozione, è una soddisfazione immensa per me e spero di crescere così... :D l'intervista è bellissima grazie ad "Anima di carta" che mi ha concesso questo spazio :D

    RispondiElimina
  4. Devo dire che l'entusiasmo di Antonietta è contagioso e rincuorante. Come lei, sono convinta che non bisogna lasciarsi abbattere e scoraggiare dalla cattive esperienze nel mondo editoriale, né da un realtà che non sostiene affatto i sogni di noi scrittori. Ma l'emozione che si prova davanti alle copie del proprio libro... ci fa capire cosa conta :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se commenti per la prima volta, ti consiglio di:
1) accedere all'account con cui vuoi firmarti
2) ricaricare la pagina
3) solo allora inserire il commento.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
(Ti prego di non inserire link o indirizzi e-mail, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!)