Passa ai contenuti principali

Sondaggio: cosa determina il successo di un libro?

Bighellonando per blog, mi sono imbattuta in un paio di post che facevano qualche riflessione sul tema "libri di successo". Il primo articolo è del blog Cronache dalla libreria e sottolinea quanto accaduto al romanzo scritto dalla Rowling e pubblicato sotto pseudonimo, le cui vendite sono schizzate dopo la rivelazione del vero nome dell'autrice. Il secondo post è del blog I libri di Sandra e riflette su quali fattori portano alle vette un libro piuttosto che un altro.
E così mi è venuto da domandarmi cosa sia più determinante oggi, nel nostro paese, per il successo di un libro. Il nome dell'autore? O la promozione al limite dello spam da parte dell'autore? O il sostegno della casa editrice? O altro ancora? E perché non il valore stesso del libro?


"Cosa determina il successo di un libro?" è una domanda che giro a voi frequentatori del blog, mi interessa molto sapere cosa ne pensate.

Vero è che spesso sono più fattori (o magari tutti) a causare il decollo di un libro, per questo ho lasciato aperta la possibilità di votare più di una voce, ma vi invito a scegliere quei fattori che secondo voi sono più determinanti degli altri.

Potete esprimere il vostro parere nel riquadro in alto a sinistra di questa pagina.


Anima di carta

Commenti

  1. Se conoscessi la ricetta, la applicherei immediatamente ai miei libri.
    La promozione al limite dello spam la odio.
    Per tutto il resto non so. Però mi illudo che la qualità serva ancora a qualcosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spam letterario lo odio anche io, eppure vedo con i miei occhi che in alcuni casi funziona.
      E la penso come te sulla qualità, ma anche qui spesso i fatti mi danno torto...
      Che dirti? Forse non esiste una ricetta!

      Elimina
  2. Da lettore mi lascio ammaliare da titoli e quarte di copertina accattivanti. Inutile dire che spesso il mio interesse si arena nelle secche di una scrittura poco interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, capisco che titolo e quarta di copertina siano importanti, lo sono anche per me. Però dubito che da soli possano determinare il successo o l'insuccesso di un libro...

      Elimina
  3. Io mi lascio affascinare molto da copertina e veste tipografica. Sì, lo so, apaio come superficiale. poi però mi faccio aiutare dalla quarta di copertina, e magari dai consigli del mio libraio di fiducia (che peraltro ha gusti abbastanza vicini ai miei ma non troppo, in modo da aprirmi ad autori che non conosco). Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo proprio sia un atteggiamento superficiale, secondo me scegliere in base a copertina e quarta di copertina in fondo significa usare l'istinto, andare un po' "a naso". Lo faccio anche io! Ciao :)

      Elimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se commenti per la prima volta, ti consiglio di:
1) accedere all'account con cui vuoi firmarti
2) ricaricare la pagina
3) solo allora inserire il commento.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
(Ti prego di non inserire link, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!)