Passa ai contenuti principali

In primo piano

7 blog per un autore - Teresa D.G.

Come sapete ormai, il giovedì è dedicato alla rubrica 7 blog per un autore, che ogni settimana propone un approfondimento di un libro attraverso un mini blog tour realizzato in collaborazione con altri sei blog, da un'idea di Federica di Gli occhi del lupo. Scopriremo oggi il messaggio che l'autrice della settimana vuole lasciare con il suo romanzo.

Andrea Villa presenta “I Racconti di Enthalassia – la grande Migrazione”




Buona domenica a tutti!
Dal momento che sul blog ospiterò un'altra rubrica dedicata agli autori, ho pensato di spostare questa relativa alle presentazioni alla domenica, così che non si accavallino troppi post.

L'autore che vi propongo quest'oggi è Andrea Villa, che ha appena esordito con un romanzo fantasy molto particolare. Lasciamo come sempre che sia lui a raccontarci di cosa si tratta.

Sinossi

Un orco crudele, una dolce principessa, una compagnia di eroi… Ah! No, ho sbagliato libro, scusate.Un orco che vuole vivere in pace, una principessa guerriera e gli eroi più sgangherati che si siano mai visti, in un fantasy ironico e originale.

“I Racconti di Enthalassia – la grande Migrazione” è il mio romanzo di esordio. Come il titolo stesso suggerisce, esso è il primo di una saga a tema fantasy decostruttivo che si snoderà attraverso più libri. 

Il fantasy decostruttivo è un genere laterale del fantasy che noi conosciamo, in cui l’autore prende i più noti e conosciuti cliché letterari legati al mondo del fantasy e ne mette in mostra l’assurdità e le conseguenze in un contesto realistico. Un esempio eloquente di quest’opera di decostruzione letteraria è rappresentata dal tipico castello delle fiabe stile Disney, il quale sarà anche bello da vedere, ma che non è assolutamente in grado di resistere a un attacco di un nemico ben organizzato ed armato con catapulte o armi da lancio pesanti, che è lo scopo di esistenza un castello.

Per mezzo di “I racconti di Enthalassia” il lettore potrà quindi esplorare un mondo fantasy in cui, improvvisamente, lo status quo non è più tale, dove i cattivi non sono per forza stupidi o malvagi, dove le azioni degli eroi non sono sempre giustificabili e anche approvabili, e dove ciò che si aspetta che accada… non accadrà.

Auguro a tutti una buona lettura.

Andrea Villa

Incipit

«Tharax lo Stratega, la tua ora è giunta!» 
Tharax lo Stratega, Capo degli Orchi e Leader delle Dodici Tribù, emise un leggero sbuffo seccato. Quello era il quinto sfidante della giornata. 
Posando il libro che stava leggendo, scese dalla seggiola e si diresse verso l’uscita. Davanti all’ingresso della capanna lo attendevano i suoi schiavi umani, Boz e Raphil, che reggevano rispettivamente spada e cimiero. […]
«Vieni a combattere chi ti sfida, bestia!» rincarò la voce al di fuori. 
Tharax prese il cimiero e se lo calcò con forza sulla testa, dopodiché afferrò la spada e fen-dette l’aria per saggiare il bilanciamento del peso sull’elsa, infine si voltò di nuovo verso i due schiavi. 
«Chi abbiamo di fronte stavolta?» chiese.

Ebook o cartaceo in vendita su: Amazon

Commenti

  1. Risposte
    1. Eh sì, mi sa che avete pubblicato più o meno nello stesso periodo ^_^

      Elimina
  2. "Un orco che vuole vivere in pace, una principessa guerriera e gli eroi più sgangherati che si siano mai visti" mi ricorda Shrek, Fiona, Ciuchino, il gatto con gli stivali, l'omino di zenzero e tutti i personaggi della serie Dreamworks. Quindi la domanda sorgerà spontanea ai lettori: quale altra magia troveremo in Enthalassia? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad Enthalassia si troveranno nuovi personaggi, creature fantastiche poco conosciute (tra cui specie che sono realmente esistite nella mitologia fantastica medievale, ma che sono poco note), luoghi incredibili e popoli pronti a tutto. Sto già scrivendo il seguito, infatti, che mostra il proseguo della storia.
      Ovviamente, non posso rivelare che cosa succede nel secondo libro perché non voglio spoilerare nulla…

      Elimina
  3. Anche il mio primo pensiero per questa sinossi è stato Shrek. Ho paura che non sia la frase più efficace per presentarlo, spero proprio che non venga penalizzato da un pregiudizio di già visto.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
Ti prego di non inserire link o indirizzi e-mail nel testo del commento, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!

Info sulla Privacy

Policy Privacy di Google per chi commenta con un account Blogger o Google+