Passa ai contenuti principali

Ecco le FAQ, ovvero le domande scomode a cui non mi va più di rispondere

Tanto per darmi un tono da blog serio, ho inserito tra le pagine statiche le FAQ, ovvero le domande che mi vengono rivolte più spesso.
Non che sia stanca di rispondere alle mail, scrivetemi quanto volete. E' solo per evitare che qualcun altro mi chieda di riscrivergli tutto il romanzo che ha appena finito o che pretenda che gli pubblichi un guest post per pubblicizzare una catena alberghiera. O che mi insulti dopo che gli ho gentilmente detto cosa penso del suo primo capitolo.
Insomma, cose così.

Anima di carta

Commenti

  1. Sei grande. Concordo in pieno su tutte e tre le FAQ, specialmente sull'ultima!

    RispondiElimina
  2. Ah, quindi non posso mandarti il mio manoscritto da ottocento cartelle?

    Mannagg...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, per quelli della Obbrobbrio si fa sempre un'eccezione, magari con un accordo di immunità :D

      Elimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se commenti per la prima volta, ti consiglio di:
1) accedere all'account con cui vuoi firmarti
2) ricaricare la pagina
3) solo allora inserire il commento.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
(Ti prego di non inserire link o indirizzi e-mail, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!)