Passa ai contenuti principali

Pubblicare con Lulu, due chiacchiere con chi l'ha fatto

Disegno di Vittorio Zanoni
Dopo aver parlato qualche giorno fa delle varie soluzioni per pubblicare un libro, ho pensato di ospitare oggi un neo-scrittore che dopo aver terminato il suo romanzo ha deciso di auto-pubblicarlo con Lulu.
Sempre più spesso oggi, infatti, si sceglie questo tipo di strada, e questa tendenza probabilmente rispecchia l'insoddisfazione (e l'insofferenza) che gli scrittori esordienti provano nei confronti dell'editoria del nostro paese.


Ho posto quindi qualche domanda a Vittorio Zanoni, autore del romanzo "Nebbia", perché ci racconti la sua esperienza in proposito.

Vittorio, prima di tutto, ti va di raccontarci qualcosa di te e di come sei approdato nel mondo della scrittura? 
Sono un ragazzino, il prossimo compleanno avrò 58 candeline da spegnere. Nel fare un bilancio, posso dire che nel mio percorso ho escluso una parola: la noia. Amo la vita che mi ha sempre portato a far cose nuove: dal madonnaro alle vetrate artistiche. Mi sono avvicinato alla scrittura perché avevo semplicemente voglia di dir qualcosa. Mi ritengo un "divoratore di libri". Ho cominciato a scrivere per istinto. Non per aggiungere lustro alla mia immagine. Farlo solo ed esclusivamente per me stesso. Per leggermi dentro.

Hai pubblicato il tuo primo romanzo, “Nebbia”, su Lulu: come sei arrivato a questa decisione?
Il mio lavoro attuale è nel web. Creo e realizzo siti web. Dopo aver finito il mio... - posso chiamarlo romanzo? - mi sono imbattuto nella ricerca. Come pubblicarlo. Ho sentito voci di sirene. Chi lo pubblica per un puro scopo commerciale. Esempio: vanno dal tipografo stampano e nemmeno si accorgono se che hai scritto 'tutti' con tre t. Io avevo un piano preciso: non spendere un centesimo. Ho trovato il sito di lulu molto interessante perché: nessuna spesa, la possibilità di avere una vetrina per i visitatori di vedere l'anteprima e poi una soluzione molto valida: pubblicare un video di presentazione.

Com’è stata finora quest’esperienza di auto-pubblicazione?
Direi splendida. In venti giorni ho avuto circa trecento passaggi. In libreria tante persone avrebbero preso in mano il mio libro? Certo, non è che sorrido nel vedere commenti non del tutto positivi sul mio libro. Ma devo esser sincero e reale. Mi serviranno di certo, nel qual caso io volessi proseguire. Questo lo ritengo un aspetto importante. Dai il libro da leggere ad amici che per compiacerti ti confortano. Un tipo qualsiasi che commenta: non è un capolavoro, ti fa riflettere. 

Cosa consiglieresti a chi ha scritto un libro e si scontra con le problematiche del mondo dell’editoria di oggi?
Di non cadere in inganno. Di non buttar soldi in chi propone solo la pubblicazione. Certo può inseguire concorsi letterari. Credo sempre di più ne fai da te.

Cosa ne pensi dello “spam letterario”? Ovvero, secondo te è lecito promuovere la propria opera anche a costo di essere invadenti?
Invadenti no, ma spingere su facebook e altro lo ritengo alquanto lecito. Mettere ad word su gooogle alla spesa di 60 euro al mese. Tipo clik e pay. Lo ritengo lecito. Contattare amici che hanno un sito e proporre un link... lecito eccome.

Domanda un po’ provocatoria… perché qualcuno dovrebbe leggere il tuo libro?
Perché l'ho scritto io. A parte gli scherzi, perchè la storia è reale. Perchè è una situazione che il destino ti pone. Il destino è bastardo e tira la tua vita come un filo.

Come trovare qualche informazione in più sul tuo “Nebbia” ed eventualmente acquistarlo?
Su www.lulu.com/spotlight/vitzanoni

Progetti per il futuro?
La mia idea è poter creare un sito dove poter far una vetrina per scrittori esordienti. Costo zero. Ognuno espone e pubblicizza il suo libro... che ripeto si può pubblicare su lulu.com. Il mio sito diventerebbe solo un link al suo libro.

Saluto e ringrazio Vittorio Zanoni per aver raccontato il suo punto di vista.

E voi cosa ne pensate, l'auto-pubblicazione può essere una soluzione ottimale al problema della pubblicazione di un libro?
Se volete raccontarmi anche voi la vostra esperienza di pubblicazione (anche di altro tipo), sarò felice di ospitarvi...

Anima di carta

Commenti

  1. E' già da qualche anno ( mi pare due, al massimo tre) che sentivo parlare di questo Lulu; ne parlai la prima volta con un amico su MySpace. Anche la sua opinione in proposito era positiva. Speriamo che sia una valida via di auto promozione!

    : )

    RispondiElimina
  2. Il problema con l'auto-pubblicazione in fondo è sempre quello di promuoversi, di attirare possibili lettori. Inoltre, secondo me, un'organizzazione come quella di Lulu, andrebbe sempre affiancata a una valutazione di ciò che viene pubblicato... I lettori devono fidarsi di ciò che vanno a comprare, visto che non prendono in mano il libro. E come possono farlo se non viene in nessun modo valutato ciò che si pubblica?

    RispondiElimina
  3. Cara anima di carta. Io ho pubblicato, come ben sai, su Lulu. Non mi aspetto di certo che mi promuovano. Devo farlo io scegliendo metodi e modi. Veniamo alle mie domande :
    Quando una una casa editrice si prende a carico il tuo libro cosa succede?
    -Ti rende partecipe di come lo promuovono?- Come,dove e quando?
    -Ti forniscono statistiche di quanti possano aver preso in mano il tuo libro?
    Se passiamo al 'vil denaro' quanto guadagna l'autore a libro venduto?
    - Se un libro ha ottime recensioni ma, la casa editrice ha limitate possibilità di distribuirlo nelle librerie ,quante sono le possibilità di farsi conoscere ?
    Che altro dirti?
    Che il tuo blog è splendido? Questo è pensiero comune di chi ha il piacere di entrare qui.
    Potrei aggiungere molto altro...visto che il tuo libro l'ho letto.
    Ma sarebbe...un'inutile sviolinata.
    Posso solo dire agli amici del Blog : leggetelo.
    Si legge con leggerezza. Accattivante, emozionale...ed intrigante
    ...Aspettiamo il prossimo.
    Vit zanoni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione quando poni certe domande su ciò che fa o non fa una casa editrice. Non è affatto detto che si occupino della distribuzione, della promozione o di retribuirti in modo adeguato. Il punto è infatti che le cose come funzionano ora, funzionano male. In un mondo ideale ognuno dovrebbe fare il suo lavoro, uno scrittore dovrebbe SOLO scrivere e venire per questo pagato in modo adeguato, chi gestisce una casa editrice dovrebbe occuparsi della promozione, e così via e non sfruttare e basta gli scrittori. In un mondo malato come il nostro gli scrittori sono costretti a fare tutto da soli o peggio a pagare per farsi pubblicare. Che dirti? Speriamo in un mondo ideale futuro!
      PS Grazie per i complimenti :)

      Elimina
  4. Grrrr. mi son dimenticato un punto:
    Tu asserisci :'I lettori devono fidarsi di ciò che vanno a comprare, visto che non prendono in mano il libro. E come possono farlo se non viene in nessun modo valutato ciò che si pubblica?'
    Non è del tutto vero : se tu pubblichi su lulu oppure su www.issu.com, i tuoi lettori possono leggere anche 50 pagine di anteprima del tuo libro.
    Se son presi dalla storia..poi comprano.
    Il sistema è mandare l'anteprima a 10000 amici...se il racconto prende hai buone possibilità che ..comprino anche il finale della storia

    RispondiElimina
  5. La mia esperienza con qualche editore è PESSIMA. La buona fede dell'autore può predisporlo a perdite di denaro consistenti anche perché certi esseri inqualificabili che si spacciano per editori ti obbligano a comprare delle copie ad un prezzo ridotto rispetto a quello di vendita ma non pensate sia facile piazzare 200 copie per rifarsi almeno della spesa iniziale. Allo stesso modo millantano distribuzione CHE NON HANNO e così t'illudono. Oppure incassano i soldi anticipati dandoti un contratto NULLO perché non reca la data di uscita del libro e tu aspetti aspetti e loro pur avendoti assicurato l'editing non sanno nemmeno cosa significhi questa parola e ti fanno perdere tempo. Infine non ti rilasciano ricevuta dei soldi versati.
    Gran parte di tutto ciò che ho scritto è accaduto a me e alla giornalista Marina Salvadore, un sedicente editore di Cosenza, un rapace, ci ha fatto firmare un contratto nullo, ci ha preso 1600 euro, non ci ha fatto ricevuta fiscale e soprattutto ci ha fatto perdere l'opportunità di pubblicare un best-seller su un personaggio importante. Insomma c'è gentucola che campa con questi espedienti, carpendo la buona fede, la parola "d'onore" e tradendo le nobili e antiche strette di mano. Ben vengano siti come Lulu... GUARDATEVI DAGLI EDITORI e soprattutto fate visionare il contratto ad un legale prima di firmarlo!
    Agnesina Pozzi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo quello che racconti è molto comune... Ci sono molte persone che approfittano dei sogni e della buona fede di chi scrive. Per fortuna non sono tutti uguali gli editori, anche se bisogna stare con gli occhi sempre ben aperti e sforzarsi di fare delle ricerche per capire chi abbiamo davanti. Ti ringrazio per il tuo commento e la tua testimonianza e ti invito, se ti va, magari a raccontarci qualcosa di più, scrivendomi in privato. Ciao :)

      Elimina
  6. In sintesi con LULU si paga per pubblicare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, con Lulu non si paga per pubblicare l'ebook, però se vuoi vendere anche il cartaceo paghi le spese per la stampa.

      Elimina
  7. Buongiorno, scrivo a nome di mio padre, che alla fresca età di 68 anni ha voluto scrivere il suo primo libro e che non avendo alcuna dimestichezza con Internet mi affida tutti ciò che ne riguarda.
    Volevo solo un parere sul sito e sono contento di aver trovato il blog, grazie e buona scrittura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te e complimenti a tuo padre. Mi permetto anche di segnalarti che in Italia c'è anche la possibilità di pubblicare direttamente con Amazon o con Kobo, conosco i servizi personalmente, mentre di Lulu so solo tramite altre persone.

      Elimina
    2. ciao anche io non ho pratica di pc e computer e sono blo9ccato. non capisco se devo iscrivere un file e poi associarlo a lulu o mse scrivere da direttamente da dent6ro il sito lulu. in ogni caso ho provato in tutte le maniere ma niente. se qualcuno gli va mi dica cosa devo fare passo passo; inutile scrivere ba lulu tanto non rispondono grazie in anticipo

      Elimina
    3. Il file va preparato in anticipo e poi caricarlo su lulu. Purtroppo non so dirti molto di più, perché è un servizio che non conosco personalmente. Se non ti rispondono alle mail, forse è il caso pensare a qualcosa di alternativo. In ogni caso tutti questi servizi di auto-pubblicazione prevedono il caricamento del file di testo, più la copertina e gli altri dati del libro e personali.

      Elimina
  8. Parlo a nome di mia madre .Come è possibile che la curatrice di Lulù.com continui a modificare a suo piacimento regole etc*?Chi controlla quanto vende fuori? ??Targhe di merito promesse mai ricevute perché altri hanno venduto più libri....mi spiace ma siamo molto deluse e perplesso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace, purtroppo non so come aiutarti, perché conosco poco Lulu. Ho scelto di pubblicare con Amazon e Kobo, dopo aver valutato che Lulu attualmente non soddisfa i criteri migliori per un autore indipendente.

      Elimina
  9. Caro/a Miarrendol, se vuoi pubblicare con Lulu è semplicissimo, ti prepari tutto prima su Word, cioe' scrivi il tuo libro al pc, poi lo completi con la tua biografia, incipit, citazioni, dedica, ringraziamenti, indice ecc. metti tutto in ordine come preferisci, entri sel sito di Lulu e automaticamente vieni guidato alla costruzione e alla creazione del tuo libro a tuo piacimento e soprattutto al costo che vuoi dargli, seguito passo passo dall'inizio alla fine, ma soprattutto facendolo direttamente da protagonista e decidendo tutto a tuo piacimento. In fine se non sei soddisfatto puoi sempre ricominciare daccapo e rettificare il tutto prima di pubblicarlo. Ti consiglio di farlo anche se sei un principiante, perche' e' tutto automaticamente guidato e soprattutto ECONOMICO. Saluti.

    RispondiElimina
  10. Sto scrivendo da tempo un romanzo fantasy e leggere storie di scrittori ritrovatosi con centinaia libri pagati di tasca propria, mi stava facendo desistere... Grazie a voi ho acquisito fiducia verso questo sito e spero di riuscire ad ottenere i risultati sperati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sono molto contenta che tu abbia riacquistato fiducia. Purtroppo in questo campo c'è chi si approfitta della fiducia e delle passioni degli aspiranti scrittori, ma per fortuna esistono anche realtà che sono di sostegno per realizzare il sogno di pubblicare un libro. Sicuramente Lulu come altri servizi di questo genere (io personalmente mi sono rivolta ad Amazon) permettono a un autore di pubblicare in modo dignitoso senza spendere soldi o venire truffati. In bocca al lupo per tutto

      Elimina
  11. Sono Scuto Francesco. Ho avuto una cocente delusione a causa di Lulu. Ho pubblicato l'ebook "Il campione dl Mondo" ne ho vendute tre copie ma dispero di ricevere qualche euro perché sono stato abbandonato a me stesso senza nessuna assistenza e sono convinto che non vedrò mai un soldo.Ad un certo punto ho chiesto che venisse cancellato definitivamente il mio lavoro ma ho visto che rimane nel limbo,tanto lulu ci può solo guadagnare da una situazione del genere,quello che ci perde sono certamente io.Grazie se mi avrete prestato attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesco, mi dispiace per la tua brutta esperienza. Come ho già detto altre volte, io non ho diretta conoscenza di Lulu. Se per assistenza però intendi mancanza di promozione, questa non aspettartela da nessun servizio di auto pubblicazione, perché in questo campo occorre fare tutto da soli. Se invece intendi assistenza a livello tecnico, spero che tu possa risolvere, magari sollecitando chi se ne occupa. Personalmente mi sono trovata bene solo con Amazon e CreateSpace finora, perché hanno un efficiente servizio per noi autori, quindi ti suggerisco di cambiare piattaforma se decidi di ripubblicare il tuo libro.

      Elimina
  12. Egregia Steri, gradivo se mi potesse spedire la MAILdi lULU CHE NON SONO RIUSCITO A TROVARE.lA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Giovanni, non mi risulta che ci sia un'email a disposizione per contattarli. Ci si iscrive al servizio qui: https://www.lulu.com/account/sign-in#login
      Mi dispiace non poterle fornire ulteriori dettagli, ma come ho specificato in altri commenti, io non ho pubblicato con loro, questa è solo un'intervista a chi lo ha fatto.

      Elimina
  13. Raga, non è gratuito, al mondo nulla è gratuito ma la cosa bella di lulu è che puoi autopubblicarti il libro gratuitamente ma quando vai a scegliere il prezzo di vendita, se ci fate caso lulu prende una commissione che può variare a seconda di vari fattori, la cosa bella è che tu puoi fare tutto gratuitamente e solo dopo la vendita lulu si terra la percentuale stabilita. Poi c'è da dire che: la copia cartacea costa(ovviamente), la copia e book è gratuita e ci sono 2 modalità e book, una permette di venderlo in molti siti, ma il libro va scritto in inglese, l'altra, viene venduta solo all'interno del circuito lulu e puoi scriverla tranquillamente in italiano e a seconda delle copie vendute, iniziare a guadagnare. Conclusioni, Lulu.com è un sito a parer mio bellissimo, strutturato bene ecc. Ma non completamente gratuito, a me va bene così perché cmq guadagno e senza spendere direttamente..e mi sento di consigliarlo a tutti voi. SW volete chiarimenti, domandate pure e se riuscirò rispondere volentieri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lulu è uno store di vendita, funge da intermediario, esattamente come Amazon, Kobo. CreateSpace e altri. Hanno il ruolo di distribuire in rete dei prodotti, quindi è più che giusto che prendano una percentuale. Se per "non gratuito" intendi che detrae una percentuale sulle vendite, allora è così, non è gratuito.

      Elimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se commenti per la prima volta, ti consiglio di:
1) accedere all'account con cui vuoi firmarti
2) ricaricare la pagina
3) solo allora inserire il commento.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
(Ti prego di non inserire link o indirizzi e-mail, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!)