Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2016

Guest post: istruzioni per l'uso

Essere ospiti in casa altrui, seppure una dimora virtuale, non è cosa facile. 
A parlarci oggi dell'argomento, ovvero di come scrivere un guest post, è Mattia L. (Mattia Loroni) autore del blog “Hand of Doom”. Basandosi sulla sua esperienza e sul parallelismo con la sua attività di intervistatore, Mattia ci propone una sorta di guida sui comportamenti da adottare o meno per essere dei bravi guest blogger.

Comincio subito con una precisazione doverosa: non ho una grande esperienza per quanto riguarda i guest post. Non ne ospito sul mio blog, a parte rare eccezioni, né a mia volta ne ho scritti molti: questo è appena il secondo della mia breve carriera. Certo, ho collaborato saltuariamente con riviste e siti online, scrivendo in alcuni casi anche lunghe serie di articoli: probabilmente però non è la stessa cosa.

Perché dunque, vi chiederete, scrivere un articolo che parla proprio di guest post? Perché in realtà un’esperienza da riferire in merito ce l’ho. Qualcuno di voi saprà forse …

Scrivere in modo più coraggioso

Mentre cercavo l'attacco giusto per questo post, mi è tornata in mente una delle parole-chiave che mi ero ripromessa di usare a inizio anno (accidenti, ma siamo già ad aprile?!): leggerezza. E ho pensato a quanto sia stata finora poco sollecita nel metterla in pratica, ma anche al fatto che l'esigenza di disfarmi di pesi inutili si faccia sentire sempre più dentro di me, soprattutto nell'ambito della scrittura. Posso dire di essere entrata in una fase di ribellione, quasi di intolleranza, verso tutto quanto suona più o meno come “si fa così”.

8 motivi per chiedere recensioni del tuo libro

Una delle prime cose che mi disse un addetto ai lavori quando pubblicai il mio primo romanzo fu che “le recensioni sono un'arma potente in mano a uno scrittore esordiente”. Un'arma a doppio taglio, ovviamente, ma pur sempre uno strumento con un grande potere.

Oggi mi rendo conto di quanto questa persona avesse ragione: le recensioni sono fondamentali, e non solo per chi pubblica per la prima volta. Infatti, se non abbiamo alle spalle una casa editrice con grandi risorse da investire per la promozione, le recensioni rappresentano uno dei pochi mezzi a disposizione per far arrivare il libro ai lettori.

Domande odiose #2 “Quando lo finisci?”

Secondo post dedicato alle domande da non fare agli scrittori, o quantomeno da fare con cautela. Dopo l'immancabile Ma è autobiografico?, ho scelto una frase che non manca mai di tormentarmi: Quando lo finisci?, riferito al romanzo che mi trascino da mesi, anni, o magari che ho appena iniziato.

Bisogna ammettere che questa domanda contiene in sé una certa ambiguità, perché potrebbe essere interpretata come una manifestazione di interesse verso ciò che scriviamo. Qualche volta lo è. Qualche volta chi ce la pone non vede davvero l'ora di leggere il frutto delle nostre fatiche. Ma più spesso non è così, soprattutto quando la domanda viene accompagnata dall'insopportabile sorella: Ancora quello?